Tu sei qui

Progetto GIOVANI GUIDE (Palazzo Arese/Borromeo)

Contenuto in: 

Oratorio di San Pietro Martire Nell’ottica dell’ampliamento dell’offerta curricolare, per il 4° anno consecutivo la scuola media Alberto da Giussano propone questo progetto a tutti gli alunni delle classi terze. Promosso dalla professoressa Roberta Mariani, docente di arte e immagine nella scuola media di Giussano e, tra le altre cose, guida specializzata nel palazzo di Cesano Maderno, questo progetto non mira solo ad avvicinare e sensibilizzare gli studenti e le loro famiglie a una realtà storico/artistica del territorio: particolarmente importante risulta per gli alunni capire  come gestire una spiegazione di una sua parte in veste di guida turistica, anche in vista dell’esame di licenza che affronteranno a breve. Il progetto si articola in una visita guidata iniziale gestita dalla docente e da altre guide specializzate, per far scoprire ai ragazzi il palazzo e fornire loro un esempio di come gestire una guida; Sala delle rovine successivamente, a scuola, la docente assegna ad ogni alunno una sala del palazzo e con l’ausilio di immagini proiettate alla LIM e schede informative, trasmette loro le basi comunicative che ogni buona guida turistica deve possedere. Il progetto termina con l’invito a palazzo rivolto a familiari e amici: i ragazzi diventano guide a tutti gli effetti e, al termine, ricevono un attestato. Da tre anni a questa parte, la docente ha inserito anche la scoperta di una parte del passato e del presente produttivo del nostro territorio e delle sue risorse ambientali portando i  ragazzi a visitare il Museo Didattico del Legno. Sala della boscareccia A due passi da palazzo Arese/Borromeo, in alcune sale di palazzo Arese/Iacini (attualmente sede del Municipio e dell’Isal – Istituto di Storia delle Arti Lombarde) trova luogo il Museo Didattico del Legno di Cesano Maderno nel quale due professionisti del settore (Giuseppe Busnelli, proprietario coi fratelli per oltre 50 anni di una tra le più importanti falegnamerie di Cesano, e Tiziano Villa, impegnato per tutta la sua vita professionale nel commercio di tranciati e nella valutazione di legnami pregiati) introducono i nostri ragazzi, raccontando la nascita e gli sviluppi dell’attività del falegname, mostrando e facendo annusare le oltre 300 essenze raccolte finora e presentando alcune delle opere realizzate dall’uomo con questo duttile materiale. Museo didattico del Legno Nell’ottica di porre l’attenzione dei ragazzi su di una materia prima fondamentale per l’uomo, l’uscita a Cesano si conclude ai piedi della grande scultura “Rinascita” realizzata nel 2014 proprio da Roberta Mariani che, oltre che docente, è una scultrice: un faggio centenario, dopo aver abbellito e reso nobile un giardino per tutta la sua esistenza, grazie alla mano sapiente di un’artista, alla sua morte è tornato ad essere utile per rendere migliori i luoghi in cui viviamo e, dunque, permetterci di frequentarli in modi ogni volta diversi, più consapevoli e intelligenti. Nella speranza che arte e artigianato riescano sempre più a fondere le loro migliori caratteristiche per fare l’uomo artefice (e non spettatore) del suo destino.

Salone dei fasti romani Scalone d'onore Galleria delle arti liberali Oratorio di San Pietro Martire Galleria delle arti liberali

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.